Come scegliere un tapis roulant per home fitness

Come scegliere un tapis roulant per home fitness: 3 consigli

In Fitness e palestra, Sport e tempo libero by AlessandroLascia un commento

Conosciamo meglio l'home fitness ed uno strumento indispensabile per praticarlo: il Tapis Roulant!

3 consigli su come scegliere un tapis roulant per home fitnes? Vuoi acquistare un tapis roulant, cerchi di documentarti online, ma sei subissato di offerte? Non ti resta che leggere i nostri consigli!

Cosa fare per mantenersi sempre al massimo della forma? Ovviamente è necessario praticare attività fisica, condurre uno stile di vita sano e seguire un’alimentazione corretta e bilanciata. Non può però essere lasciata in secondo piano la scelta degli attrezzi più adeguati all’attività che si intende svolgere ed al “luogo” in cui vorremmo svolgere gli allenamenti. Alcuni possono essere condotti anche nella propria casa, parliamo dunque di Home Fitness!

Come scegliere un tapis roulant

Il tapis roulant è uno strumento che consente ad un qualsiasi individuo di poter percorrere lunghi tragitti senza muoversi da un determinato punto, scegliendo la velocità di corsa. Anche un attrezzo di questo genere richiede una profonda riflessione prima di essere acquistato. Vediamo quali fattori determinano la scelta di un tapis roulant. Ma soprattutto di cosa bisogna tenere conto prima di procedere all’acquisto e cimentarsi con questo prodotto. Ecco i nostri 3 consigli per non sbagliare l’acquisto.

Come scegliere un tapis roulant: le componenti

Prima di tutto occorre conoscere le varie componenti che costituiscono un tapis roulant:

  • Il meccanismo che ne determina il movimento e che può essere: magnetico o elettrico. Tralasciamo del tutto i modelli “meccanici”, ormai del tutto inadatti e superati dai tapis roulant magnetici e/o elettrici.
  • Il motore serve ad alimentare il tappeto elettronico. Ne esistono due esemplari: il primo fa muovere il nastro e il secondo fa in modo che cambi la pendenza durante una sessione di allenamento. La potenza del propulsore dipende dalla sua continuità e ogni motore può essere fornito o meno di una ventola in grado di mantenerlo in una temperatura corretta. Esistono anche tapis roulant capaci di arrivare ad una pendenza massima del 40%.
  • Il nastro può essere di varie dimensioni ed è determinato dalla larghezza e dalla lunghezza. La prima è generalmente compresa tra i 33 e i 53 centimetri. Mentre la seconda oscilla tra i 115 e i 160. Lo spessore può arrivare fino a 3,7 millimetri.
  • La tavola può essere fatta in diversi materiali. Tra i più utilizzati va ricordato il truciolato, con tavole coperte dalla formica laccata e capaci di non assorbire il lubrificante.
  • L’ammortizzazione è formata dal nastro, dalla tavola e da semplici ammortizzatori di gomma denominati elastomeri. Da questi ultimi dipende la capacità di ammortizzare eventuali urti, che a sua volta è determinata dall’allenamento che un qualsiasi atleta decide di portare avanti.
1 – Come scegliere un tapis roulant per home fitness: magnetico o elettrico?

Il primo consiglio su come scegliere un tapis roulant riguarda la distinzione tra i modelli. Da una parte quelli magnetici, che non hanno alcun motore interno e funzionano tramite il movimento delle gambe. Dall’altra quelli elettrici, forniti di un motore ad alimentazione elettrica che fa in modo che il tappeto venga mosso. I primi tappeti non consentono la corsa, mentre i secondi permettono ogni genere di movimento con le gambe. Va da se che i tapis roulant magnetici sono più economici e vanno bene principalmente per camminare, al limite per uso riabilitativo. Il tapis roulant magnetico è dotato di cuscinetti a sfera e di un freno magnetico non soggetto ad usura. Il nostro consiglio, dato che i prezzi dei modelli elettrici sono scesi molto, è quello di acquistare un tapis roulant con motore elettrico.

2 – Come scegliere un tapis roulant per home fitness: utilizzo

La seconda distinzione utile per scegliere al meglio il proprio tapis roulant riguarda la tipologia d’uso. Un modello da home fitness è molto differente rispetto ad un esemplare professionale. Il primo viene utilizzato nella propria abitazione ed il secondo è ideale per una palestra. Esistono anche i tapis roulant che si pongono esattamente nel mezzo. Sono i cosiddetti semi-professionali, utilizzati nei centri benessere, negli hotel e nelle SPA. La scelta del giusto tappeto dipende dalla quantità di ore giornaliere per le quali si intende utilizzarlo. Ad esempio, un tapis roulant da casa può funzionare per tre ore consecutive. Mentre un esemplare da palestra può persino oltrepassare le otto ore senza mai fermarsi.

3 – Come scegliere un tapis roulant per home fitness: inclinazione ed accessori

L’ultimo fattore è dato dalla possibilità o meno di inclinare la pedana di corsa, e dagli accessori a corredo dell’attrezzo. I tapis roulant più “moderni” hanno inclinazione elettronica, cardiofrequenzimetro, collegamento wifi, programmi d’allenamento da gestire anche tramite app, ecc.

Ora conosci le linee guida su come scegliere un tapis roulant per home fitness. Ma al momento della scelta definitiva è opportuno tener conto di altri elementi fondamentali. Chi utilizzerà lo strumento? Qual è il peso dell’utente e come deve allenarsi l’atleta. Bisogna anche ricordare che un tapis roulant non deve mai stare all’aperto ed esposto all’umidità. Non deve essere a contatto con fonti di calore e deve essere asciugato dal sudore al termine di ogni sessione di training.

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine SHOPPING - Mondo Shopping attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Come scegliere un tapis roulant per home fitness: 3 consigli ultima modifica: 2016-06-13T15:04:59+00:00 da Alessandro
The following two tabs change content below.
Curioso, curioso, curioso, iperattivo. Disponibile al confronto solo con esseri "pensanti", con chi è pronto a mettersi in gioco, disponibile a rivedere le proprie "certezze", con chi non si rifugia dietro un "Si è sempre fatto così...". Pregi? La curiosità. Difetti? La curiosità. "Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso." (Albert Einstein)
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento