Coltelli da cucina: li conosci davvero e sai usarli

Coltelli da cucina indispensabili

In Pentole, stoviglie e utensili da cucina by AlessandroLascia un commento

Il coltello migliore è quello formato da un unico pezzo, con lama e manico che fanno tutt'uno e non sono assemblati in un secondo momento.

Ogni bravo chef sa che l’abilità in cucina comincia dagli strumenti che si utilizzano, a partire dai coltelli da cucina. Anche il cuoco più bravo del mondo può fare poco o niente se non ha i giusti ingredienti, gli utensili e gli elettrodomestici necessari per prepararli e cucinarli.

Coltelli da cucina: li conosci davvero e sai usarli

Kai Set composto da custodia per coltelli e 5 coltelli professionali. In vendita a partire da € 229,00

Anche chi deve semplicemente cucinare per l’alimentazione quotidiana e non ha l’ambizione di diventare un cuoco stellato. Dovrebbe però sempre avere cura di tenere in cucina il minimo indispensabile per poter realizzare la maggior parte delle ricette. Cominciamo appunto dai coltelli, spesso utensili “trascurati” e che invece  sono uno strumento di base assolutamente indispensabile. Vale dunque la pena “investire”, una spesa che ripaga totalmente nel tempo. Possedere un buon coltello significa riuscire a velocizzare i tempi di preparazione dei cibi. Inoltre se la sua qualità è davvero buona, potrebbe durare anche molti anni, con la giusta manutenzione, ammortizzando così la spesa iniziale.

Coltelli da cucina: li conosci davvero e sai usarli

Set 3 Coltelli da cucina in acciaio inossidabile – Nara Knives stile Giapponese qualità Tedesca – con manico in bambù, impugnatura in legno, Include 1 Coltello Santoku 170 mm, 1 Multiuso 120 mm ed 1 Affettatore 205 mm. In vendita a partire da € 24,95

Il nostro consiglio è evitare, per quanto possibile, di acquistare il ceppo con tutta la dotazione già presente. A meno di prediligere un produttore di assoluta ed indiscussa qualità. I coltelli andrebbero scelti uno per uno, in base alle proprie esigenze. La qualità delle lame di un ceppo solitamente non è eccelsa, tranne poche eccezioni.

Coltelli da cucina indispensabili

I due elementi di cui è composto un coltello sono la lama e il manico. Queste sono le due componenti a cui fare attenzione al momento dell’acquisto di un nuovo coltello. Il materiale al giorno d’oggi più usato per la lama è l’acciaio inox. Flessibile ma resistente, igienico e robusto, l’acciaio inox permette di realizzare coltelli affilati e taglienti durevoli nel tempo. Una buona alternativa è la ceramica, che ha il vantaggio di perdere il filo con meno facilità. La ceramica però è molto fragile e coltelli con la lama in questo materiale devono essere maneggiati con molta cura. Ovviamente, per una buona lama è fondamentale il filo, che deve sempre essere perfetto; il tipo di taglio dipende dalla destinazione d’uso del coltello stesso.

coltelli da cucina

Set Premium di coltelli 8 pezzi. In vendita a partire da € 39,00

Passando al manico, tradizionalmente i coltelli hanno il manico in legno. Al giorno d’oggi però si preferisce non usare il legno perché con il tempo si fessura e può ospitare impurità e batteri diventando così poco igienico. I manici in plastica sono sicuramente più asettici, anche se tendono a diventare un po’ scivolosi. L’ideale sarebbe il manico in acciaio, solo che questo spesso rende il coltello un po’ pesante. Per questo motivo spesso i manici in acciaio sono cavi. Il coltello migliore però è quello formato da un unico pezzo, con lama e manico che fanno tutt’uno e non sono assemblati in un secondo momento. A questo punto non resta che chiedersi quali siano i coltelli davvero indispensabili in cucina. Poichè in assoluto ne esiste una varietà davvero sconfinata, soffermiamoci su quelli di cui però nessuno può davvero fare a meno.

SET-8-COLTELLI-DA-CUCINA-COLORATI-EXTRA-TAGLIENTI-CONFEZIONE-REGALO-0

Set 8 coltelli colorati in confezione regalo. In vendita a partire da € 10,00

Coltelli da cucina indispensabili: coltello da cuoco

Il coltello base è detto coltello da cuoco, o trinciante, che serve per affettare, tritare e sminuzzare. La sua lunghezza oscilla tra i 20 e i 30 cm ed ha la lama ricurva, perché spesso viene usato con un movimento oscillante. Su questo coltello non si deve mai badare a spese, perché svolge la gran parte delle funzioni in cucina. Sarebbe bene averne due: uno per i cibi cotti e uno per quelli crudi.

Wüsthof Coltello da chef Classic, 20 cm. In vendita a partire da € 115,00

Wüsthof Coltello da chef Classic, 20 cm. In vendita a partire da € 115,00

Coltelli da cucina indispensabili: lo spelucchino

E’ un coltellino che può avere lama dritta o ricurva e solitamente non supera gli 11 cm di lunghezza. Serve per pulire le verdure e sbucciare le patate, ma si può usare anche con la carne o il formaggio. Serve per i lavori più minuti, in cui occorre essere molto precisi.

coltelli da cucina

Wüsthof Spelucchino da 7 cm. In vendita a partire da € 39,90

Coltelli da cucina indispensabili: il coltello per sfilettare il pesce

E’ sottile e lungo, e ha la lama molto flessibile. Soprattutto deve sempre essere molto affilato, per tagliare con precisione le carni morbide delle varie specie ittiche. Si usa anche per tagliare le verdure.

coltelli da cucina

G30 Coltello da sfilettare. In vendita a partire da € 120,00

Esistono poi molti altri tipi di coltello, che possono essere messi nella propria fornitura a seconda del tipo di cucina che si è soliti praticare, ma in ogni cucina che si rispetti non manca mail il coltello seghettato, serve per tagliare quei cibi che non devono essere schiacciati, il più noto è quello da pane.

coltelli da cucina

Wusthof Coltello per il pane. In vendita a partire da € 25,00

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine SHOPPING - Mondo Shopping attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Coltelli da cucina indispensabili ultima modifica: 2016-06-15T15:54:03+00:00 da Alessandro
The following two tabs change content below.
Curioso, curioso, curioso, iperattivo. Disponibile al confronto solo con esseri "pensanti", con chi è pronto a mettersi in gioco, disponibile a rivedere le proprie "certezze", con chi non si rifugia dietro un "Si è sempre fatto così...". Pregi? La curiosità. Difetti? La curiosità. "Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso." (Albert Einstein)
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento