Tavoli e sedie da giardino: materiali pro e contro

In Casa, giardino e fai da te, Mobili da giardino by AlessandroLascia un commento

L'estate ed il caldo sono alle porte, devi rinnovare tavoli e sedie da giardino? Ecco alcuni utili consigli per scegliere al meglio!

Se volete che la vostra estate 2016 sia all’insegna di pranzi e cene all’aperto, non potrete di certo rinunciare ad un buon set di tavoli e sedie da giardino. Ma quale scegliere? I materiali utilizzati sono davvero tanti, vediamo i pro ed i contro di quelli più utilizzati.

Tavoli e sedie da giardino

Luxurygarden Tavolo in Rattan 10 posti da giardino Andresa. In vendita a partire da € 1.580,00

Che sia da 4 posti, da 6 o più ampio, il tavolo da giardino è indispensabile per serate con amici all’aria aperta. Non solo nelle case con cortili esterni o patii. Ma anche in luoghi come terrazzi, stabilimenti balneari, alberghi e strutture di accoglienza, per permettere ai clienti di godere fino all’ultimo raggio di sole. Per chi vuole un tavolo da esterno con delle sedie accoglienti, comode ma anche robuste, il materiale che ha rappresenta un vero must have dell’estate 2016 è il rattan.

Tavoli e sedie da giardino: rattan
Tavoli e sedie da giardino

TecTake set di mobili da giardino in Politrattan. In vendita a partire da € 439,00

Fatto di piccole bande intrecciate simili al vimini ma plastificato, di solito color fumo di Londra, il rattan è un materiale impermeabile e resistente agli agenti atmosferici. È molto leggero da sollevare, e anche le sedie sono facili da spostare. Molto più comode del vimini tradizionale. E’ possibile trovare sul mercato moltissimi tavoli di rattan. Spesso abbinato con superficie d’appoggio in vetro, che conferisce trasparenza e luminosità al pezzo, e lo rende adatto a qualunque location. Di solito le sedie sono fatte o a forma di sedia da regista, oppure a mo’ di poltrona, con gli schienali un po’ più alti.

Tavoli e sedie da giardino

VidaXL Set mobili da giardino in polirattan. In vendita a partire da € 119,00

Tavoli e sedie da giardino: vimini e bambù

Per chi non vuole rinunciare alla classicità ed allo stile leggermente retro, il vimini o il bambù restano un’ottima alternativa. Anche se confinati nell’ambito di angoli relax con poltroncine basse e panciute e tavolinetti inadatti, ad esempio, a consumare pasti. Il vimini è estremamente  elegante ma ha lo svantaggio di essere un materiale molto leggero. Bisogna quindi ancorarlo bene al terreno, oppure assicurarsi che il posto dove si pone il salottino sia poco ventoso. Sia il vimini come il rattan sono perfetti con cuscini bianchi o panna. Morbidi ma non eccessivamente imbottiti, meglio se senza cuciture e bottoni. Anche sul tavolinetto di vimini si può inserire un piano in vetro, in perfetto stile anni ’70.

Tavoli e sedie da giardino

Set completo salotto in vimini bambù e rattan luna Bahama Bianco. In vendita a partire da € 219,00

Tavoli e sedie da giardino: acciaio

Per veri e propri set di tavoli e sedie da pranzo per esterni, un altro materiale estremamente indicato è l’acciaio. Questo tipo di salotti si addice più ad ambienti minimal. Meglio se il numero di post a tavola non sia superiore a sei. Questo per non dare l’idea di pesantezza che può trasparire da un uso troppo massiccio del metallo. Di solito le sedute di queste sedie sono in colori scuri, come grigio o nero. Se inserite in patii, terrazze o verande possono essere rallegrate con dei cuscini dai colori accesi. Arancioni o rossi, ma meglio se tinta unita. Le sedie con struttura di alluminio sono ergonomiche e fresche, ma non sono indicate per pranzi interminabili. Meglio consumare su di esse aperitivi, brunch o spuntini veloci. L’alluminio, comunque, presenta il non trascurabile vantaggio di essere un materiale estremamente igienico e pulibile con facilità.

Tavoli e sedie da giardino

Salotto da giardino con struttura tubolare in acciaio e intreccio in plastica elegante e di ottima qualità da 7 pezzi: 6 sedie e 1 tavolo con lastra di vetro divisa in due. In vendita a partire da € 270,00

Tavoli e sedie da giardino: teak

Per chi invece considera il set da giardino come un qualcosa di transitorio, da montare all’occorrenza e da smantellare con facilità, torna di gran moda per l’estate 2016 il teak. Il teak è il legno utilizzato per lo più nelle imbarcazioni e nei luoghi di mare. Questi tavoli, in color legno naturale, hanno quasi tutti delle poltrone pieghevoli, e sono essi stessi pieghevoli e richiudibili. Questo ne facilita gli spostamenti ed è ideale se si dispone di poco spazio nel quale aprire il tavolo. Il legno è il materiale in assoluto più comodo ed ergonomico,  quindi queste sedie sono perfette anche per cene o pranzi molto lunghi. Di solito le poltrone in legno hanno dei comodi braccioli, che le rendono perfette anche come sedie relax per un dopo cena. Magari per prendere il fresco in giardino o sulla terrazza. Anche per il teak il colore ideale dei cuscini (indispensabili per una seduta comoda) è il bianco. Ma anche fantasie marine o vegetali si sposano perfettamente con questo legno naturale dal colore “morbido”. Per conoscere tutte le novità 2016 sui mobili da giardino, clicca qui.

Tavoli e sedie da giardino

Set da giardino in teak oliato 6/8 persone – Tavolo ovale larghezza 120cm lunghezza 120/170cm + 4 sedie + 2 poltrone pieghevoli. In vendita a partire da € 659,00

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine SHOPPING - Mondo Shopping attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Tavoli e sedie da giardino: materiali pro e contro ultima modifica: 2016-06-27T17:08:20+00:00 da Alessandro
The following two tabs change content below.
Curioso, curioso, curioso, iperattivo. Disponibile al confronto solo con esseri "pensanti", con chi è pronto a mettersi in gioco, disponibile a rivedere le proprie "certezze", con chi non si rifugia dietro un "Si è sempre fatto così...". Pregi? La curiosità. Difetti? La curiosità. "Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso." (Albert Einstein)
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento